Visualizzazioni totali

martedì 23 luglio 2013

XX Sagra de "Is culurgionis" 2013




Prossimamente ed esattamente nei giorni 3-4 del mese di agosto qui a Sadali si terrà la XX° sagra de is culurgionis. Sono certa che la maggior parte dei miei lettori conoscono i culurgionis, ma per coloro che ancora non sanno, vorrei parlare di loro. In alcuni paesi della Barbagia di Seulo e tra questi soprattutto Sadali, i culurgionis (culurxionis o culurgiones o culingionis) non sono considerati solo un alimento, ma un dono prezioso, segno di stima, di rispetto ed amicizia. Venivano preparati per ricorrenze particolari come ringraziamento alla fine del raccolto del grano, per ricordare ed onorare i morti, il giorno della commemorazione dei defunti a Novembre, con il grasso ovino ("culurgioni de olluseu"), per festeggiare il carnevale a Febbraio, con lo strutto ("culurgioni de ollu 'e porcu"). Sa spighitta, la tipica chiusura del culurgiones, rappresenta il simbolo del grano per propiziare la nuova annata agraria a fine agosto. Secondo la tradizione venivano anche considerati amuleti che proteggevano la famiglia dai lutti.
 
Il tipico culurgiones di Sadali è una specie di raviolo con un cuore di patate, menta, aglio e formaggio pecorino fresco, ma il ripieno varia molto a seconda della zona della Sardegna. La forma oblunga a mezzaluna, dovuta alla chiusura dei bordi effettuata pizzicandoli con le dita, è una lavorazione che dona al prodotto la particolare forma di una spiga. Si può servire o in bianco spolverizzato con pecorino grattugiato oppure con la classica salsa di pomodoro.
Allora ho incuriosito qualcuno di voi? Volete assaggiare il nostro "tesoro"? Vi aspettiamo in tantissimi prossimamente il 3-4 agosto e ricordatevi che Le case del folletto sono sempre a vostra disposizione, telefonatemi o visitate il sito www.lecasedelfolletto.it  Ciaooooooooooo