Visualizzazioni totali

mercoledì 9 settembre 2015

Centenari nei paesi vicini



Sembra ormai di moda parlare di centenari o di blue zone, in effetti è un argomento davvero interessante riuscire a capire cosa rende i nostri vecchietti così longevi!!!!!
Ognuno di noi ha una sua teoria, gli studiosi danno le loro interpretazioni alle ricerche, alle analisi su dna, alle caratteristiche del territorio in cui vivono, agli stili di vita alimentari..........e tanto altro.........ma forse non è un solo fattore ma una serie di combinazioni che concorrono insieme al raggiungimento dell'ambito secolo di vita. La Sardegna è fra le cinque blue zone del mondo ad avere una percentuale, rispetto alla sua popolazione, di centenari e tanti altri che pian piano si stanno avvicinando a questa meta. Sadali ha avuto dei centenari che ormai ci hanno lasciato, ma nei paesi vicini come Esterzili e Seulo soprattutto, ce ne sono tanti. Vivono serenamente circondati dall'affetto dei propri cari, affrontano la vita giornaliera in modo ripetitivo da ormai decenni e forse............sarà proprio questo il loro piccolo segreto!!!!!
Ad Esterzili c'è zio Adolfo


che proprio nei giorni scorsi ha spento le sue 101 candeline ed ogni giorno porta al pascolo le sue compagne pecorelle,
mentre a Seulo sono veramente tantissimi, se siete curiosi di conoscere i loro volti e nomi collegatevi al profilo su facebook non rimarrete delusi: amore a prima vista ve lo assicuro!!!!!!!!!!
https://www.facebook.com/Seulo-Paese-Della-Longevita-Mondiale-1462676784032499/timeline/
Ma è proprio in questa occasione che voglio parlarvi dei miei vicini di orto: zia Maria Piroddi e il suo amato marito Maurizio Muceli.
Che carini averli come vicini, sentirli discutere in modo impetuoso, pazientare nelle risposte e  subito dopo cercarsi nelle parole che arrivano come dolci carezze.
Lei ha compiuto 87 anni e lui 90, non ricordo da quanto tempo siano sposati ma credo almeno un 65 anni, sempre insieme direi in simbiosi tra di loro.



Lei da ordini e Maurizio sale e scende dalle scale o per portare la zappa, cambiare l'acqua dal solco, per legare i fagioli o pomodori e quando finalmente si concede un meritato riposo lei...........Maria lo sgrida dicendogli di alzarsi e darsi da fare e di non fare "su preizzosu" cioè il pigro!!!! Ma non è assolutamente vero, lo assicuro!!!


A me viene da ridere e mi piace da matti stare con loro, aspettare il mio turno per prendere l'acqua che loro hanno praticamente sempre, visto che le attività li nell'orto richiedono impegno costante. Zia Maria tra una legatura e l'altra dei fagioli trova il tempo di recitare le preghiere per la medicina del malocchio anche su commissione, infatti basta dargli il nome della persona bisognosa e lei si mette subito all'opera.

Che ricchezza,.........se non ci fossero bisognerebbe inventarli!!!
Qui di seguito troverete questo link nel quale vi è un elenco dettagliato dei centenari della Sardegna sempre in corso di aggiornamento.
http://www.sardegnalive.net/it/news/centenari-di-sardegna-lelenco-delle-persone-in-vita-piu-longeve-della-nostra-isola